La vacanza comincia meglio se si arriva a destinazione (o si parte!) in tutto relax, e non c’è dubbio che da questo punto di vista Verona sia ottimamente servita. Ecco come muoversi da e verso Verona senza per forza dover sfruttare il mezzo privato o l’auto a noleggio (questo focus vale come “suggerimento”: trovare parcheggio in centro è difficile… e costoso!).

Verona in aereo

La città scaligera si raggiunge non solo volando su Venezia, ma anche sfruttando il piccolo aeroporto Valerio Catullo, dove atterrano diverse compagnie internazionali, e non solo low-cost!

Lufthansa, British Airways, SAS, Aer Lingus, Aegean e ovviamente Alitalia sono solo alcune delle compagnie che ritengono questo scalo cruciale per l’esplorazione dell’intero nord-est (Verona serve da “porta d’ingresso” verso il Lago di Garda ma anche le Dolomiti!).

Verona in treno

Verona è una stazione ad alta velocità servita sia da Italo che da Trenitalia, e offre collegamenti quotidiani con Venezia, Firenze, Milano, Torino e Roma, fra le altre, a prezzi che possono essere realmente contenuti a patto di prenotare con anticipo e approfittare delle numerose offerte commerciali di queste due società concorrenti.

Il territorio nelle immediate vicinanze di Verona si raggiunge grazie a frequenti convogli regionali, mentre gli Intercity permettono di arrivare ad altre (o da!) località strategiche, come Bassano del Grappa, Trieste, Trento, ma anche le più vicine Padova o Treviso.

Verona in bus

Molte società di trasporto passeggeri su gomma sfruttano il momento d’oro di Verona dal punto di vista del turismo per aumentare l’offerta di collegamento con la città ma anche con il territorio circostante.

L’Autostazione di Verona è il capolinea di importanti realtà, fra le altre Flixbus, che stanno dando nuovo impeto al turismo “via corriera”, che rappresenta un’opzione economica e meno inquinante degli aerei per viaggiatori con budget limitati e con una coscienza senz’altro ecologica.